7 Mar 2018

L’architettura Edo attraverso le silografie del Mondo Fluttuante Venerdì 16 marzo 2018 ore 18.00

/
Posted By
/
Comments0

 

in collaborazione con Scuderie del Quirinale

e Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone Bunkachō

ingresso libero fino a esaurimento posti

dalle 17 alle 18 è visitabile la mostra dei libri, edizione limitata, sulla vita quotidiana nella Edo premoderna. In biblioteca. 

a cura di Tatsuya Kumamoto, Consigliere per le Strategie Culturali dell’Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone Bunkachō. Traduce/interviene Rossella Menegazzo curatrice della mostra HIROSHIGE Visioni dal Giappone alle Scuderie del Quirinale fino al 29 luglio 2018.

Che differenza c’è, in termini di architetture e paesaggi, tra la Edo di Hiroshige, popolata da mercanti, samurai e cortigiane e la Tokyo delle Olimpiadi 2020? Meno, molte meno di quanto si possa immaginare: le prove in un sorprendente slideshow comparativo, che traccia la storia illustrata di metropoli o scenari cangianti ma sempre fedeli a se stessi. Parola di Hiroshige, maestro delle stagioni e dell’estetica del paesaggio quotidiano.

 

Utagawa Hiroshige Kameido. L’area antistante il santuario Tenjin 1856 Serie: Cento vedute di luoghi celebri di Edo 356 x 242 mm silografia policroma Museum of Fine Arts, Boston - Gift of Dr. G. S. Amsden

Utagawa Hiroshige
Kameido. L’area antistante il santuario Tenjin
1856
Serie: Cento vedute di luoghi celebri di Edo
356 x 242 mm
silografia policroma
Museum of Fine Arts, Boston – Gift of Dr. G. S. Amsden