2 Gen 2017

FOOD CINEMA 24 gennaio – 21 marzo 2017

/
Posted By
/
Comments0

film in V.O. con sottotitoli in italiano o inglese
proiezioni ore 17.00 o 19.00

Nella rassegna Food Cinema sono presentate 6 novità del panorama cinematografico giapponese legate al tema Japan Food Culture: il cibo come emblema di tradizioni culturali locali, come terapia per riconciliarsi con il passato, come sfida nel mondo del lavoro, come strumento di armonia con la natura o come filosofia di vita. A fare da sfondo alle varie storie presentate sul grande schermo intervengono scenari insoliti: un laboratorio artigianale di tofu, un’azienda casearia, i vigneti sconfinati dell’Hokkaido, i tradizionali negozietti di karaage (pollo fritto) e lo straordinario mercato del pesce di Tsukiji a Tokyo, il più grande del mondo. Oltre alle curiose vicende dei protagonisti, ogni film svela il retroscena unico e irripetibile che si cela dietro i tanti operatori del settore alimentare e della ristorazione, presentando al contempo alcuni degli alimenti che hanno contribuito a rendere unica la tradizione culinaria giapponese, washoku, dichiarata nel 2013 Patrimonio Immateriale dell’Umanità UNESCO. Tutti i film sono in V. O. con sottotitoli in italiano o inglese (in alcuni casi doppio sottotitolo), ingresso libero.

Vedi il programma dettagliato

 

MAR 24 GENNAIO ORE 19.00
E GIO 16 FEBBRAIO ORE 17.00 R
Karaage★USA/Karaage★USA (2014, 95’) di Naoki Segi I E

Una piccola cittadina la cui fama è legata al gran numero di negozietti tradizionali di karaage (pollo fritto) vede minacciata la popolarità del suo prodotto gastronomico dalla concorrenza di una multinazionale che apre una rivendita di pollo fritto. Cucina tradizionale o innovativi franchising…chi vincerà la sfida?

Sottotitoli in italiano e in inglese

 

GIO 26 GENNAIO ORE 19.00
E MAR 21 FEBBRAIO ORE 17.00 R
Budo no namida/A Drop of the Grapevine (2014, 117’) di Yukiko Mishima E

Le lacrime rafforzano il cuore. I brindisi rendono il domani più luminoso.

Una storia di vino, lacrime e tenerezza, ambientata in Hokkaido, in un’azienda vinicola i cui vigneti si estendono a perdita d’occhio sotto il cielo blu della pianura di Sorachi. Due fratelli dediti alla coltivazione di uva e grano nella grande tenuta di famiglia, una donna misteriosa che piomba con la sua esuberanza nella loro tranquilla routine, e i piatti tipici della cucina dell’Hokkaido sono il giusto mix di ingredienti che fanno di Budo no namida un film carico di emozioni e distillati di saggezza.

Sottotitoli in inglese

 

MAR 7 FEBBRAIO ORE 19.00
E GIO 16 MARZO ORE 17.00 R
Akanezora/Beyond the Crimson Sky (2007, 120’) di Masaki Hamamoto E I

Ambientato a Edo (antico nome di Tokyo) nella vivace atmosfera popolare del XVIII secolo, Akanezora racconta la storia di un produttore artigianale di tofu, protagonista di una toccante vicenda umana. Grazie alle moderne tecnologie i personaggi si muovono sullo sfondo di un paesaggio urbano ricreato sul modello degli scenari raffigurati negli ukiyo-e di Hiroshige, con un risultato molto suggestivo.

Sottotitoli in italiano e in inglese

 

GIO 9 FEBBRAIO ORE 17.00
E VEN 24 FEBBRAIO ORE 19.00 R
Umi no Futa/There Is No Lid on the Sea (2015), 84′ di Keisuke Toyoshima I

Tratto dall’omonimo racconto di Banana Yoshimoto, pubblicato a puntate sul quotidiano Yomiuri Shinbun dal novembre 2003 al maggio 2004, il film racconta la storia di Mari, una ragazza che stanca di vivere a Tokyo torna nella sua città di origine, dove apre un negozio di granite allo sciroppo; preparare dessert ghiacciati ha uno straordinario effetto terapeutico e di riconciliazione con il proprio passato e, al contempo, sembra lenire le ferite emotive dei clienti. Una dessert-terapia che coinvolgerà anche gli spettatori…

Sottotitoli in inglese

 

MAR 14 FEBBRAIO ORE 17.00
E MAR 21 MARZO ORE 19.00 R
Gin no saji/Silver Spoon (2014, 111’) di Keisuke Yoshida E I

Adattamento di un popolarissimo manga di Hiromu Arakawa, il film racconta le difficoltà pratiche e i sacrifici che si trova ad affrontare il giovane studente Yugo nel nuovo Istituto tecnico agrario nelle campagne dello Hokkaido, scelto pensando di sottrarsi all’impegno scolastico richiesto nella prestigiosa scuola di città da cui proviene. Le scienze casearie comportano, infatti, un lavoro manuale inimmaginabile per un signorino di città…

Sottotitoli in italiano e in inglese

 

3 MARZO ORE 17.00
Intervista al regista Naotaro Endo a cura di M. Roberta Novielli
ORE 18.00
proiezione di Tsukiji Wonderland (2016, 110’) di Naotaro Endo
(replica mar 7 marzo ore 17.00) E I
ORE 19.50 Dibattito post-proiezione con il regista

Il gigantesco mercato ittico di Tsukiji, a Tokyo, il più grande del mondo, viene raccontato nello straordinario documentario diretto da Naotaro Endo. Immagini inedite e testimonianze esclusive di operatori, ristoratori, antropologi e chef tristellati, come l’autorevole Jiro Ono, documentano la storia, l’attività convulsa e la perfetta organizzazione di questo immenso mercato del pesce, da sempre garanzia di freschezza e qualità, requisiti indispensabili per uno degli alimenti base della cucina giapponese. Il regista Endo, ospite in sala, sarà intervistato da Maria Roberta Novielli (Professore di Storia del cinema all’Università Ca’ Foscari di Venezia) e, dopo la proiezione del film, sarà a disposizione del pubblico per un dibattito in sala.

sottotitoli in italiano e in inglese

E = sott. inglese
I = sott. italiano
R = replica

Immagine in evidenza: (c)2014 “Silver Spoon” Movie Project (c)H.A./S