2 Gen 2017

GAGAKU E BUDO 2 febbraio 2017

/
Posted By
/
Comments0

GAGAKU E BUDO  2 febbraio 2017
ore 20.00

L’anno appena trascorso, il 2016, ha segnato la storica ricorrenza dei 150 anni di amicizia tra Giappone e Italia. Ricollegandosi a questo importante anniversario, il Santuario Meiji presenta in Italia – e in Europa – un’esibizione di gagaku, musica di corte, e di budo, arti marziali, patrimoni della tradizione e della cultura giapponese.

Il gagaku, musica di corte tradizionale che si tramanda invariata nella sua forma originaria da almeno 1500 anni, è il risultato della fusione tra antiche musiche giapponesi e generi melodici di provenienza asiatica. Preservato dalla corte imperiale, è giunto inalterato fino ai giorni nostri, eseguito come musica liturgica nei principali santuari shintoisti e templi buddisti. Nella musica gagaku si utilizzano tamburi tradizionali (taiko) e strumenti a fiato, quali il ryuteki (tipo di flauto traverso) e lo sho (strumento cilindrico composto di 17 canne di bambù di lunghezze diverse) ed è spesso previsto l’accompagnamento di danze. L’esibizione in programma vedrà protagoniste sacerdotesse miko shintoiste del Santuario Meiji.

La presentazione delle arti marziali, budo, è affidata a una spettacolare dimostrazione di aikido e kenjutsu (arte del combattimento con la spada) a cura dei maestri dello Shiseikan, il dojo del Santuario Meiji, affiancati da praticanti amatoriali europei che hanno frequentato il dojo stesso.

Come ben noto, il budo si prefigge di fortificare lo spirito e il corpo, considerando il primo non meno importante del secondo. Si dice che tale spiritualità trovi la sua origine in antiche credenze giapponesi e che sia dunque profondamente legata sia allo shintoismo, sia al buddismo, giunto in Giappone intorno al VI secolo.

Gagaku e budo sono profondamente intrisi dello spirito giapponese sviluppatosi nel corso dei secoli. Assistendo alla performance avrete la possibilità di cogliere l’anima più profonda e autentica della cultura giapponese, che ci auguriamo di potervi trasmettere appieno.

Introduzione a cura di Matilde Mastrangelo (Dipartimento ISO ”Sapienza” Univ. di Roma)

Sponsor: The Japan Foundation, Toshiba International Foundation, The Nippon Foundation, The Tokyo Club, Mizuho Bank, Ltd., The Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ, Ltd., Aichi Sangyo Co., Ltd., Kikkoman Corporation, TOYOTA MOTOR CORPORATION, IDEA Consultants, Inc., KOTOBUKI SEATING CO., LTD., NIPPON EXPRESS CO., LTD.

Patrocinio:Ambasciata del Giappone in Italia, Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia (CCIGI)

*****************

★venerdì 3 febbraio ore 10.30 (versione ridotta)
@“Sapienza” Università di Roma
Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali – ISO – aula 107
Roma, Circonvallazione Tiburtina 4
ingresso libero fino a esaurimento posti
http://www.lettere.uniroma1.it/en/node/23380

*****************

L’evento sarà presentato anche alla Triennale Teatro dell’Arte di Milano il 31 gennaio.

Triennale Teatro dell’Arte – Viale Emilio Alemagna 6
martedì, 31 gennaio, ore 20:30

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (fino a esaurimento posti)
Prenotazioni: 26 e 27 gennaio, 10:30 – 13:00, 14:30 – 18:00
biglietteria@crtmilano.it
Tel. 02/72434258
Info: www.triennale.org/teatro
Ritiro dei biglietti: nei giorni 28, 29 e 31 gennaio presso la biglietteria della Triennale, 10:30 – 19:30