9 Gen 2019

HANA MONOGATARI Storie di fiori Venerdì 18 gennaio 2019 ore 18.30

//
Comments0

logo1

In occasione del finissage della mostra “KIMONO ovvero l’arte d’indossar storie”, l’Ambasciata del Giappone in Italia e l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma presentano “HANA MONOGATARI Storie di fiori”, incontro con le scuole dell’Ikebana International Rome prospective Chapter con dimostrazione.

ore 17.00: finissage della mostra, visita guidata – brindisi di fine mostra

ore 18.30: presentazione e dimostrazione di ikebana a cura di;

Mayumi Mezaki, Maestra e Caposcuola dell’Ikebana Ikenobō
Silvana Mattei, Sub-GrandMaster e Group Leader dell’Ikebana Ohara A.L.U. Study Group
Lucio Farinelli, Presidente del Chapter di Roma e Luca Ramacciotti, Maestro Sankyu Shihan dell’Ikebana Sogetsu

logo2

 

 

 

con il contributo di Casale del Giglio

casale-seguilettera

 

 

ikenobo


池坊 Scuola Ikenobō

Ikenobō è la scuola di ikebana più antica in Giappone, fondata dal monaco Senkei Ikenobo nell’anno 1462. L’obiettivo di Ikenobo Ikebana non è solamente l’estetica della composizione ma anche la raffinatezza e l’espressione della sensibilità personale con la semplicità e allo stesso tempo è rappresentazione di spiritualità.                                                                       .


ohara

小原流 Scuola Ohara

Elemento fondante dell’Ikebana Ohara è l’attenta osservazione della natura, delle sue forme, dei suoi ritmi stagionali. L’infinita varietà delle forme compositive consente di esprimere la propria creatività e la propria sensibilità attraverso composizioni sempre diverse e personali. Nell’ikebana Ohara convivono lo spirito e gli stili legati alla tradizione uniti alla ricerca di forme fortemente innovative.


sogetsu

草月流 Scuola Sōgetsu

Nel 1927, quando si credeva che la pratica dell’ikebana fosse canonizzata e stabile, Sofu Teshigahara fondò la Scuola Sogetsu valorizzando l’ikebana come arte creativa e lo fece con il motto: tutti possono fare ikebana Sogetsu, sempre e ovunque, con qualsiasi materiale. L’ikebana diventava scultura legata all’arte moderna, al design, all’architettura pur mantenendo tutte le “regole” classiche.