Istituto

L’Istituto Giapponese di Cultura in Roma, sorge nella zona di Valle Giulia, di fronte alla Facoltà di Architettura e vicino alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, dove si trovano molte altre Accademie straniere.
Si propone come base per la diffusione e vetrina della cultura giapponese in Italia.

ISTITUTO

2.568 m2
Superficie totale dell’Istituto Giapponese di Cultura (piano terra, primo piano, secondo piano)

Auditorium

200 m2
Palcoscenico 35 m2 + Platea 165 m2
È una sala polivalente che può ospitare spettacoli, concerti, proiezioni cinematografiche e conferenze.
Aria condizionata, impianto dolby stereo per il cinema. 150 posti a sedere

Takenoma

55 m2
Sala di bambù.
Piccola sala con soffitto in bambù e finestre corredate di shōji, con affaccio sul Museo Etrusco di Villa Giulia. Utilizzata come spazio di rappresentanza, ospita anche eventi didatticoculturali e alcuni corsi di lingua giapponese.

Sala mostre

190 m2
Sala espositiva con duplice affaccio e vista sul giardino giapponese, corredata di ampie finestre con shōji e tokonoma (spazio rialzato adibito all’esposizione di oggetti d’arte).

Biblioteca

280 m2
Dotata di circa 32.600 volumi, la Biblioteca, oltre a essere adibita al servizio di consultazione e prestito, è fornita di wi-fi e angolo relax a disposizione del pubblico e si propone come luogo ideale per lo studio e il tempo libero.

Giardino

1.453 m2
Progettato da Ken Nakajima è il primo giardino realizzato in Italia da un architetto giapponese.
Vi compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino stile sen’en (giardino con laghetto): il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra tōrō. Visita gratuita su prenotazione solo in alcuni periodi dell’anno.