Noryoku shiken ( JLPT )

Esame 2018 – Ecco tutte le informazioni per l’iscrizione al test di domenica 2 dicembre a Roma.(*)

Per le iscrizioni, il link “richiesta moduli” è attivo.

I moduli possono essere richiesti online su questo sito ( PER I SOLI CANDIDATI ALL’ESAME DI ROMA ) fino a venerdì 7 settembre ore 16.00. 

Dopo aver fatto richiesta compilando il form, il modulo vero e proprio (cartaceo) sarà spedito via posta ordinaria all’indirizzo indicato. Non è possibile scaricare dal web il modulo di iscrizione. 

Si prega di notare che la spedizione dei moduli a domicilio non sarà immediata, ma avverrà scaglionata.

Ci si può iscrivere solamente compilando il modulo cartaceo e spedendolo all’Istituto Giapponese di Cultura.

(*) Dall’esame 2018 le sedi di Milano e Venezia gestiscono autonomamente l’esame, pertanto chi intende sostenere l’esame in una di queste due sedi deve fare riferimento alle rispettive pagine web. 

RIEPILOGO PER LA SEDE DI ROMA

  • Apertura richiesta moduli online: 3 luglio ore 15.00
  • Chiusura richiesta moduli online: 7 settembre 2018 ore 16.00
  • Scadenza presentazione moduli compilati: 14 settembre ore 16.00
  • Data esame: domenica 2 dicembre ore 13.00 ( ai candidati viene richiesto di presentarsi almeno un ora prima dell’inizio dell’esame per l’accettazione)

COSTI:

  • N1 € 55,00
  • N2 € 55,00
  • N3 € 55,00
  • N4 € 50,00
  • N5 € 50,00

Le quote di iscrizione non sono rimborsabili.

Con il modulo cartaceo verranno spedite le indicazioni per effettuare il pagamento della tassa d’esame (solo tramite bonifico).

NB In Italia non si svolge la sessione di luglio.
Per info sulle sedi in cui si svolge consultare il sito ufficiale www.jlpt.jp (anche in inglese)


In Italia l’esame viene organizzato dal Comitato Amministrativo per il Proficiency Test di Lingua Giapponese attraverso gli uffici dell’Istituto Giapponese di Cultura e si tiene contemporaneamente nelle sedi di Roma (presso la sede di “Studi Orientali” dell’Universita’ degli Studi di Roma “Sapienza”) di Milano (presso la sede di Sesto San Giovanni dell’Universita’ degli Studi di Milano) e dal 2010 nella sede di Venezia grazie alla collaborazione dell’Universita’ “Ca Foscari”.


 

 

In tutto il mondo sta costantemente crescendo il numero delle persone che decidono di studiare la lingua giapponese cosi’ come stanno aumentando le opportunita’ per mettere a frutto le loro capacita’ nel mondo del lavoro. Gli studenti hanno quindi iniziato a sollevare la questione della necessita’ di una valida e universalmente riconosciuta certificazione della propria conoscenza della lingua giapponese.

In risposta a questa pressante richiesta The Japan Foundation e la Japan Educational Exchanges and Services (JEES), hanno messo a punto il Japanese-Language Proficiency Test, che si tiene regolarmente dal 1984, ogni anno la prima domenica di dicembre, in Giappone e nel resto del mondo.

Dal 2009 si svolge in Giappone e in altri paesi una sessione di esame anche a luglio ( la lista delle sedi e’ visibile sul sito ufficiale JLPT )

 

RIFERIMENTI

Comitato Japanese Language Proficiency Test (JLPT)
Via Antonio Gramsci 74 00197 Roma
Telefono 06 3224754 fax 06 3222165

E-mail: proficiency (at) jfroma.it

GDPR – Informativa Privacy

Sito Ufficiale JLPT

SCHEMA ILLUSTRATIVO DEL NUOVO ESAME (in vigore da dicembre 2010)

Esistono cinque diversi livelli d’esame; i candidati possono scegliere di sostenere un livello appropriato alle proprie capacita’.

I nuovi livelli , contrassegnati da una N che sta sia per New che per Nihongo,sono i seguenti:

Livello N1 che corrisponde al Livello 1 del vecchio test
Livello N2 che corrisponde al Livello 2 del vecchio test
Livello N3 che e’ un livello intermedio tra il vecchio livello 3 e livello 2
Livello N4 che corrisponde al Livello 3 del vecchio test
Livello N5 che corrisponde al Livello 4 del vecchio test
Con la nuova formula di esame non basta piu’ ottenere una percentuale di risposte esatte sul totale a disposizione, ma bisogna ottenere un punteggio minimo per ogni prova
Per fare un esempio per il vecchio secondo livello era sufficiente otterenere il 60% di risposte esatte, quindi era sufficiente ottenere 240 punti su 400. Era quindi possibile superare l’esame anche facendo 0 punti ad una prova e 240 nelle altre due.
Ora non e’ piu’ possibile.

Qui e’ disponibile la guida ufficiale del New Japanese Language Proficiency Test (PDF)