12 Nov 2015

Suoni diVersi Poesia e musica dal Giappone 11 DICEMBRE 2015

//
Comments0

Suoni diVersi Poesia e musica dal Giappone

11 dicembre ore 20.00

Poesia e musica si incontrano come nel caso di Hagiwara Sakutaro, i cui versi liberi confluiscono nelle note del compositore Akira Miyoshi, o di altre combinazioni di autori e compositori che hanno fatto la storia della letteratura e della musica giapponese. Al piano l’eclettica e pluripremiata Aki Kuroda; la voce, espressiva padrona del lessico musicale contemporaneo, e’ di Maki Ota

Maki Ota, voce

Aki Kuroda, piano

Musica: Miyoshi Akira

Jojō shōkyokushū, 5 brani Hagiwara Sakutarō

Hoozuki alchechenji; Shojo yo Ragazza; Ame no furu hi (ani no utaeru uta) Giorni di pioggia (cantabile da mio fratello); Shokyoku piccolo canto; Gogatsu (maggio)

Musica: Hirao Kishio

Na no hana  Fiore di colza Noguchi Ujō

Cosmos Cosmea Yosano Akiko

Musica: Mamiya Michio dalla raccolta di canti popolari

Sasoribushi Canzone dello scorpione canto popolare pref. Iwate

Kokiriko canto popolare pref. Toyama

Maimai canto popolare pref. Toyama

Chiranbushi canto popolare pref. Kagoshima

Sansai odori canto popolare pref.  Toyama

Pausa

Musica: Takahashi Yūji

Hanagatami 2 piano solo

Kitazono Katsue, 6 componimenti poetici

Enpitsu no seimei Esistenza di matita; SōanSorushikosuteki yoru una sera da Zortziko;kiete iku poésie poésie che va spegnendosi; BLUE.

Musica: Hayashi Hikaru

Aruku uta poesia in itinere/cammino Tanikawa Shuntarō

Negai preghiera/speranza Satō Shinobu

Uta canto Satō Shinobu

foto in evidenza: ©maki.ota SLOT PHOTOGRAPHIC