PORTFOLIO

Al fine di sviluppare le capacità necessarie per Il giapponese per una comprensione reciproca, ovvero compiere un’azione espressa verbalmente e capire la cultura altra, gli studenti realizzano un Portfolio su cui registrano e conservano i passi compiuti nel percorso di apprendimento.

* Il Concorso Portfolio non si terrà più dall’A.S. 2019-2020.

Cosa è il Portfolio?

Al fine di sviluppare le capacità necessarie per Il giapponese per la comprensione mutuale, ovvero compiere un’azione espressa verbalmente e capire la cultura altra, gli studenti registrano e conservano i passi compiuti nel percorso di apprendimento. Si autovalutano e registrano le proprie esperienze linguistiche e culturali, creando e utilizzando uno strumento di bilancio delle competenze raggiunte, tramite annotazione e ripasso. Il portfolio è composto dai 3 elementi: “Schede di valutazione (Can-do check sheet)”, “Esperienze linguistiche e culturali” e “Dossier di lavoro (composizioni, rapporti, progetti ecc)”.

3 elementi che compongono il portfolio.

①Schede di valutazione (Can-do check sheet)
MARUGOTO prevede un obiettivo Can-do a lezione, al termine della quale, va autovalutato mediante un punteggio massimo di tre stelle da esprimere sul Can-do check sheet. Nel modulo si può anche indicare nell’apposita colonna i punti compresi, le difficoltà incontrate i punti in comune e non con lingua e cultura italiana e altro.
 
②Esperienze linguistiche e culturali
Si tratta di prendere nota delle esperienze linguistiche, culturali e sociali o di fatti interessanti in giapponese o nella propria lingua. Attraverso tali report si possono incrementare le proprie conoscenze, oltre a rafforzare la propria capacità di comprendere le culture diverse dalla propria, attraverso il confronto e l’ampliamento dei punti di vista.

③Dossier di lavoro (composizioni, rapporti, progetti ecc)
Si tratta della raccolta dei risultati dello studio da parte dello studente, frutto dell’allineamento tra l’obiettivo del corso e il proprio.

Cosa è l'effetto del Portfolio?


Accurato strumento di supporto allo studio

Lo studente autovaluta la propria competenza linguistica e registra le proprie esperienze, aumentando funzionalità e capacità nello studio autonomo. Attraverso il Dossier possono valutarsi non solo la conoscenza del giapponese, ma anche conoscenze e tecniche acquisite dentro e fuori dall’aula.


Condivisione di obiettivo con i docenti

Oltre a conoscere autovalutazioni, obiettivi e interessi dello studente, attraverso il portfolio l’insegnante è in grado di supportare più efficacemente l’allievo. Docente e studente possono condividere progressi e traguardi.


Potenziamento della conoscenza interculturale attraverso lo scambio tra studenti

Attraverso il portfolio gli studenti possono condividere le esperienze di studio e scambiarsi informazioni su lingua e cultura. In caso di trasferimento presso un’altra scuola, il Portfolio consente di trasmettere con precisione il livello raggiunto dallo studente.