15 Ott 2019

Shoplifters (Un Affare di Famiglia) di Hirokazu Kore’eda venerdì 18 ottobre ore 18.30

//
Comments0

ritiro biglietti gratuiti: presso
INFOPOINT Festa del Cinema di Roma
(viale P. de Coubertin)

ven 18 ottobre a partire dalle ore 10.00
(fino a esaurimento, max 2 biglietti/persona)

proiezione:

Istituto Giapponese di Cultura
via A. Gramsci, 74

organizzazione:

Festa del Cinema di Roma
14 edizione (17-27 ottobre 2019)

in collaborazione con
Istituto Giapponese di Cultura e Ambasciata del Giappone in Italia

 

Ospite della 14° edizione della Festa del Cinema di Roma che gli ha dedicato una ricca retrospettiva a cura di Mario Sesti di cui questo appuntamento fa parte, e un Incontro ravvicinato, (https://www.romacinemafest.it/news/festa-del-cinema-di-roma/2019/10/13/retrospettive2019/)   Hirokazu Kore’eda saluterà il pubblico dell’Istituto Giapponese e sarà disponibile per un breve sessione di Q&A in occasione della proiezione del film SHOPLIFTERS, Palma d’Oro a Cannes 2018 (Manbiki kazoku, Giappone, 2018, 121’ Bluray ©Bim Distribuzione), tra le ultime grandi interpretazioni di Kiki Kirin, popolarissima attrice scomparsa lo scorso anno e molto presente nei lungometraggi di maggior successo di Kore’eda.

 

Sinossi

Una ragazzina sola e triste, avvistata su un terrazzo gelido, attira l’attenzione di Osamu e di suo figlio, di ritorno a casa dopo un piccolo furto ben riuscito in un supermercato. Dopo qualche ripensamento, Osamu e sua moglie decidono di prendersene cura, nonostante le difficili condizioni economiche in cui versano, con il benestare dell’anziana mamma di Osamu (Kiki Kirin). Una famiglia sui generis che, nonostante le tante difficoltà e la sua marginalità sociale, vive felice grazie ai solidi legami del cuore più che quelli di sangue.

 

HIROKAZU KOREEDA

Regista di culto apprezzato a ogni latitudine per l’universalità dei temi toccati nei suoi film, Kore’eda ha intrapreso la strada del cinema a 29 anni, con un approccio molto personale, bypassando le sperimentazioni dietro la macchina da presa comuni a molti suoi colleghi e privilegiando la scrittura. Ha lavorato dapprima per la Tv, all’interno della TV Man Union Production Company e poi come documentarista prima di approdare, nel 1995, alla regia del suo primo film di finzione Maborosi (Hihari no maboroshi) presentato lo stesso anno al Festival del Cinema di Venezia, dove ha vinto il Golden Osella Award. Profondo nell’analisi delle relazioni familiari, nelle riflessioni sul senso della vita e della morte, l’assenza, la perdita, la reminiscenza i suoi film hanno conquistato in poco più di due decenni un vasto pubblico internazionale e, a distanza di poco più di anno dall’uscita nelle sale italiane di Un affare di famiglia (Shoplifters, 2018) Palma d’Oro a Cannes 2018, il suo ultimo film La vérité (The Truth) ha aperto la 76° edizione del Festival del Cinema di Venezia ed è in programmazione proprio in queste settimane in tutti i cinema italiani, per la BIM Distribuzione. Tra i suoi titoli più recenti ricordiamo After Life (1998), Distance (2001), Nobody Knows (2004), Hana (2006), Still Walking (2008), Like Father, Like Son (2013), Our Little Sister (2015), After the Storm (2016), The Third Murder (2017).

 

Immagine in evidenza: Shoplifters  © BIM Distribuzione